Lo Shiatsu
Definito dalla Federazione Italiana Shiatsu ® come un'”Arte autonoma per la salute”, è una pratica che nasce in Giappone intorno agli anni venti. Esso trae origine e si fonda su principi e modelli appartenenti alle tradizioni cinese e giapponese ed è stato particolarmente influenzato da numerosi aspetti del pensiero Taoista. Lo Shiatsu si basa sul concetto del Ki (Qi per i Cinesi) che viene tradotto comunemente come Energia Vitale. Il Ki rappresenta il principio base unitario di tutti i fenomeni naturali compreso l’Essere Umano e si manifesta e può essere percepito sia come “materia-struttura” che come “energia-funzione”. Secondo la tradizione orientale è il libero ed armonioso fluire del Ki che permette all’Essere Umano di mantenere il suo originale e naturale stato di benessere.
Lo Shiatsu, agendo sull’Energia vitale dell’Uomo e favorendone il libero fluire, crea le condizioni perché l’individuo possa armonizzare la sua natura interna e la sua relazione con l’ambiente esterno. Non si rivolge quindi né al “sintomo” né alla “malattia”, ma all’Essere Umano considerato, secondo la visione orientale, nella sua unità di Corpo, Mente e Spirito. Lo Shiatsu è quindi estraneo ai concetti di “malattia” e “terapia” così come comunemente intesi.
Lo Shiatsu si basa su trattamenti effettuati mediante pressioni sul corpo del ricevente con pollici, palmi, gomiti e ginocchia, usando solo il peso del corpo rilassato. La pressione viene esercitata sulla rete dei Meridiani (canali energetici), zone e punti che, tutti insieme, costituiscono la “struttura energetica” dell’essere umano.